martedì 27 novembre 2012

Inchiesta sull'educazione dei figli


In occasione della rassegna "Liberi di non picchiare" è stata realizzata un'inchiesta a cui hanno partecipato in molti. Lo scopo era soprattutto capire quali sono i momenti in cui maggiormente perdiamo la pazienza e come reagiamo quando la perdiamo. L'inchiesta ha dato i seguenti risultati:

-il 96, 8% dei genitori perde la pazienza quando è stanco, il 26,8% quando non sta bene fisicamente; il 19,4% quando i figli non obbediscono; il 9,7% quando hanno avuto una pessima giornata a lavoro e il restante quando i figli combinano qualche guaio.
Da questi dati emerge il fatto che noi genitori perdiamo la pazienza spesso non a causa dei figli, ma a causa nostra: siamo stanchi, non stiamo bene, e allora gesti che in altri contesti non ci darebbero fastidio in quel preciso istante diventano insopportabili!

-la maggior parte dei genitori urla con i propri figli (me compresa, purtroppo). Solo il 14,7% non lo fa.

-il 67,6 % dei genitori prova rabbia nei confronti dei figli.

-solo il 7% usa come metodo educativo l'angolo del castigo,  il resto usa una comunicazione non violenta.

-i genitori delle persone intervistate usavano come metodo educativo: l'angolo del castigo (19%), sculacciate (69,2%), il restante una comunicazione non violenta. Molti hanno risposto che venivano utilizzati ricatti e privazioni, minacce o premi. Sembra esserci una certa correlazione tra comunicazione violenta ricevuta nell'infanzia e scelta di una comunicazione non violenta con i propri figli nel presente.

- l'84% dei bambini viene educato dai nonni, oltre che dai genitori. Il 23% dagli zii, il 15% dalle baby sitter, il restante da cugini. Nelle risposte aperte molti hanno menzionato la scuola e il nido.


Alla domanda "Quale comportamento di tuo figlio ti da più fastidio, tanto da scatenare una punizione?" alcune delle risposte sono state:

  • l'ostinazione nelle cose pericolose, la disobbidienza reiterata.
  • Prendere un oggetto pericoloso o delicato e nascondersi mentre io sto facendo qualcosa che non posso abbandonare a metà
  • Nessuno tanto da scatenare una punizione
  • Il fatto di non capire che se non soddisfo immediatamente le loro esigenze è perché al momento sono impossibilitata a farlo e quindi il fatto che si mettano ad urlare per affermare il loro bisogno.
  • La mancata collaborazione quando la collaborazione e' necessaria - o auspicabile! Ma non punisco, anche se a volte mi allontano per placare il nervoso e questa e' vissuta come una punizione per la mia figlia grande.
  • non si vuole lavare i denti ma ciò non scatena alcuna punizione nei sui riguardi
  • Quando picchia suo fratello
  • non punisco mai mia figlia
  • non adotto metodi punitivi
  • nessuno
  • il non ascolto
  • non punisco piu, ma quando mi perdevo la pazienza "allora" (con i primi bambini) era sempre quando si bisticciavano.
  • Quando non vuole vestirsi ed io ho fretta. Ma non punisco, urlo...
  • se maltratta fisicamente il fratello più piccolo
  • nessuna punizione
  • mai punita.
  • non è il suo comportameto ma il mio stato d'animo in quel momento:stanchezza eccessiva o malattia...
  • non ho mai punito mio figlio...
  • Non le chiamiamo punizioni, ma conseguenze, alcune sono naturali, tiri la gamba della Barbie, alla fine si stacca, altre vengono da me, tipo a volte non riesco a leggere la storia prima di dormire se sono troppo nervosa, magari per qualcosa successo a cena.
  • Non punisco
  • nessuno, non li ho mai puniti.
  • Il silenzio ad una mia domanda. Ma non punisco mai.
  • fin'ora non ho mai punito mio figlio
  • non credo nella punizione. mi da fastidio quando non mi sente.
  • detesto quando fa continuamente lagna. non utilizzo punizioni
  • da punizione nessuno
  • mi da fastidio quando fa di tutto per non addormentarsi, ma non ricorro a nessuna punizione.
  • Punizioni mai, mi arrabbio molto con la piccola quando fa male alla grande e con la grande quando assume atteggiamenti strafottenti
  • nessuno
  • Mi da fastidio quando alza le mani, ma comunque non lo punisco
  • Capricci
  • ridermi in faccia quando io invece mi sto incazzando con lui?
Spero di non avervi annoiato troppo con tutti questi dati. Ringrazio chiunque abbia partecipato e a presto!

2 commenti:

  1. Effi B. di Ntis1 dicembre 2012 05:08

    Grazie cara per questo lavoro! Lo aggiungo ai contributi in rete alla nostra campagna.

    RispondiElimina

Benvenuto! Lascia un commento!